Chi siamo?


Ogni regione francese cela infiniti saperi che hanno plasmato i nostri paesaggi, i nostri usi e costumi e la nostra cultura.
La SCF è situata nell’area di Cholet, zona di riferimento storica del tessile e delle calzature in Francia. Scoprite una PMI tessile che crea e fabbrica su misura i vostri accessori moda coniugando tecniche tradizionali, contemporanee e all’avanguardia!



Storia



Negli anni ’60 Benjamin Ferchaud crea la Société Choletaise de Fabrication de lacets. Nasce il reparto di intrecciatura.
Negli anni ’80, l’azienda familiare affianca il settore della tessitura a quello dell’intrecciatura, e prende il nome di Société Choletaise de Fabrication.


Nel 1998 Jacques Ferchaud, il figlio, assume la direzione dell’azienda.


4 anni dopo, Jacques Ferchaud perde la vita e al suo posto subentra Annie, la moglie.


Nel 2010, la SCF viene ceduta a Olivier Verrièle. Quest’ultimo riorganizza la società offrendole nuove prospettive di sviluppo orientate al settore della moda.


Dal 2011, la SCF partecipa a numerosi saloni (Première Vision a Parigi, Salone internazionale di forniture e accessori per la moda e il design, Lineapelle, Performance Days e Munich Fabric Start) per accrescere la notorietà dell’azienda.


Nel 2012, la società ottiene un importante riconoscimento, la certificazione di Entreprise du Patrimoine Vivant (Impresa del Patrimonio Vivente), per le competenze artigianali e industriali di eccellenza dei suoi collaboratori.


In un’ottica di sviluppo della gamma di prodotti e di tutela del know-how francese, nel dicembre 2013 la SCF ha acquistato 1050 telai in legno da intrecciatura da Guy Camus a Saint Chamond, nell’Alta Loira, la maggior parte dei quali risale all’Ottocento e al Novecento.
Guy Camus ha formato due addetti all’intrecciatura, sia a livello di montaggio e manutenzione delle macchine che di creazione degli articoli.


L’azienda si ingrandisce e a dicembre si trasferisce nella nuova sede di Beaupréau-en-Mauges. La superficie di 5000 m² sulla quale si estendono i reparti, offre il giusto spazio per la tutela del know-how francese.


Nel 2016, per proporre ai clienti un nuovo ambito nel settore della moda, la SCF acquista 70 telai per pizzo con fusi meccanici del comune francese di Puy en Velay, in Alta Loira. Per un anno, nello stabilimento di Puy en Velay, viene formato un team, appositamente selezionato, per l’apprendimento e la gestione di questa tecnica di lavorazione.
Le collezioni di pizzi Dessalces completano la gamma di articoli confezionati dalla SCF.


Le macchine per i pizzi e i telai in legno vengono trasferiti nel sito di Beaupréau-en-Mauges, in un nuovo stabilimento.


Oggi, la SCF è diffusa a livello internazionale e propone un’ampia gamma di prodotti su misura fabbricati in Francia.



Filosofia



Dal 2012, le competenze dei suoi collaboratori hanno ottenuto il marchio francese di EPV (Impresa del Patrimonio Vivente). La Société Choletaise de Fabrication si impegna a tramandare know-how rari e a privilegiare un continuo passaggio di conoscenze. La tutela del patrimonio industriale francese è uno dei valori chiave della Société Choletaise de Fabrication. Per tenere fede ai suoi impegni, la SCF, un’azienda a misura d’uomo, da mezzo secolo è attiva nella creazione di prodotti made in France e su misura al 100%, senza quantitativo minimo e offre una reale reattività in grado di soddisfare ogni vostra esigenza.

Prodotti di eccellenza:

100% made in France dal 1969
100% su misura nella realizzazione

delle varie collezioni e dei colori

Quantitativo minimo non previsto

La Société Choletaise de Fabrication si impegna a seguire le evoluzioni più recenti proponendovi prodotti ecosostenibili in lana, cotone biologico, poliestere riciclato, lino, ecc.


Qualità e innovazione



La Société Choletaise de Fabrication punta sullo sviluppo e sull’innovazione dei prodotti, per essere in grado di soddisfare le richieste del futuro. In vista di questo obiettivo collaboriamo con varie realtà francesi come Techtera (polo di competitività dei tessili tecnici e funzionali), R3ilab, IFTH (centro tecnico del tessile), CTC (centro tecnico della pelle), scuole (ITEC e ENSAID) e numerose realtà industriali (AD confection, Armor, Garnier-Thiebaut, Muliez-Flory, ecc.).

La Société Choletaise de Fabrication innova negli ambiti della creazione, del design e della ricerca, sia per affiancare i clienti nella strategia di elaborazione dei prodotti e fornire loro nuove idee che per modernizzare i processi dell’azienda. Collaboriamo quindi con Mode Grand Ouest e IFTH per lo sviluppo del tessile nella Francia occidentale. Facciamo parte del progetto Innofamod per la modernizzazione delle imprese sostenuta dalla Regione Pays de la Loire.

Banc 3.0
Banc 3.0
Il progetto Banc 3.0:

Il progetto TEXtile 3.0 è il risultato di un processo di innovazione basato su know-how industriali francesi e su uno spirito di partnership e di apertura.
Si tratta di un progetto a 3 dimensioni che mette in collegamento uomo, natura e tecnologia. Il risultato? Una Capanna 3.0, progettata da Amaury Poudray.

Sgabello Tabcord:

creare, innovare, inventare…. Un esempio, il progetto «Bobine» condotto nell’ambito della Rete per l’Innovazione Immateriale nell’Industria R3iLab. La corda è morbida;con un processo di riscaldamento, la induriamo dandole la forma della sagoma sulla quale è arrotolata. Questo procedimento, denominato Plug it e protetto da brevetto, è stato messo a punto nel corso di una collaborazione con il designer François Azambourg.

Tabcord
Tabcord
Chaise Strap
Chaise Strap
Chaise Strap:

il progetto Chaise Strap è stato realizzato in collaborazione con il progettista di mobili Moustache e lo studio di design Scholten & Baijings. Questa sedia adatta sia agli esterni che agli interni ha ottenuto il riconoscimento di prodotto di design dell’anno dal London Design Museum. La cinghia della Société Choletaise de Fabrication, grazie a una speciale tecnica di tessitura, ne ricopre la struttura metallica.